Da Songavazzo al Colle di San Fermo

Songavazzo | Alta Valseriana | Trekking e Sentieri

Dopo aver lasciato la macchina al piazzale dell’Altopiano di Falecchio, a Songavazzo, prendiamo la strada che si inoltra nella pineta e, dopo aver svoltato a destra al bivio, costeggiamo la valle, ricca di abeti e larici. Una volta raggiunta l’intersezione con il sentiero 556 del CAI, il sentiero prosegue in semipiano, con qualche ripida salita. Attraversiamo il letto asciutto del fiume e, proseguendo sulla sinistra orografica, raggiungiamo le cascine ed i prati Camasù. Volgendo lo sguardo a destra possiamo ammirare il monte detto Coren Serèsa e, al di sotto, la selvaggia Valle di Quail, dominata dal monte Cuca ( 1110 mt). Proseguendo lungo la strada sterrata incontriamo una deviazione a destra, segnalata dall’indicazione per “Sorgente Cremonella e Bossico”. Subito dopo incontriamo un altro bivio e prendiamo la strada a destra, indicata con il sentiero 533/A del CAI.

Un bel sentiero nel bosco ci porta in località Colecc e, proseguendo dritti, raggiungiamo un grande prato verde con alcune caratteristiche baite. Da qui, con un ultimo piccolo sforzo, arriviamo al Colle San Fermo, dove nell’area pic-nic attrezzata ci concediamo il meritato riposo.

Dopo esserci ricaricati, i più sportivi potranno proseguire imboccando il sentiero che ci porterà fino a Lovere.

DETTAGLI

  • Tempo Fino a 3 ore
  • Dislivello Fino a 1000

DOWNLOAD

Scheda stampabile